15.jpg

Bioslow Sardegna, secondo incontro

 La rivoluzione verde del bio in agricoltura si arricchisce con il progetto BIOSLOW voluto dal  Comitato Promotore di Ass. Nazionale Italia Bio, della Cooperazione internazionale Mediterranean Pearls , del Gruppo di azione Locale del Campidano e della Copagri di Cagliari. Guidato da LAORE, Agenzia dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione  Autonoma della Sardegna, si terrà il 26 febbraio il secondo dei 6 incontri pubblici rivolti agli imprenditori che operano nel settore dell’agricoltura e pesca biologica che sta crescendo rapidamente, imponendosi come una filosofia e uno stile di vita che abbraccia elementi legati all’equità sociale, al turismo, al commercio solidale e allo sviluppo rurale e ambientale sostenibile.
Il viaggiatore, oggi ricerca  bellezza di paesaggi culturali in ambiente pulito e, scoperta dei prodotti enogastronomici di qualità associati al territorio che visita. La Sardegna è in grado di ampliare la propria offerta turistica, attraverso il valore aggiunto delle produzioni biogroalimentari. Il Distretto BIOSLOW Sardegna dopo quello creato in Puglia e in Sicilia, deve centrare l’obiettivo di creare sinergie fra operatori turistici e imprenditori agricoli; in questo contesto il Comitato promotore BIOSLOW Sardegna, garantirà le azioni necessarie per operare in questa direzione. Per fare questo, le strategie da mettere in campo sono la garanzia della qualità dei prodotti bio, la loro valorizzazione attraverso specifiche azioni di marketing e il rafforzamento delle reti di vendita.

Interverranno: Ignazio GARAU, Presidente Italia BIO, Stefano MUSANTI, Presidente GAL Campidano, Giuseppe Beppe BULLEGAS, Agronomo, Presidente Copagri Cagliari, Debora SANNA, Presidente Cooperazione Internazionale Mediterranean Pearls.

Venerdì 26 febbraio 2021 alle ore 17,00 su piattaforma online Teams al link http://bit.ly/3rN7CqQ

Comunicazione e Relazioni Pubbliche di BIOSLOW Sardegna:
Cooperazione Internazionale Mediterranean Pearls
www.bioslow.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito può avvalersi di cookie tecnici, anche di terze parti,  necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Non vengono usati cookie di rilevamento.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.